Il Catania al PalaTezze per non sbagliare

Dopo il ko in zona Cesarini col Lido di Ostia e la batosta rimediata in trasferta ospiti della Feldi Eboli, l’Arzignano di mister Lopez torna a calcare il parquet del PalaTezze con l’obiettivo di ritrovare la via del successo. Questa sera alle 20.30 i biancorossi riceveranno la visita di un Meta Catania settimo in classifica ma ferito dalle ultime sfide dove gli etnei hanno perso con Genova e Mantova. Un match quello sotto i riflettori del palazzetto arzignanese tra deluse con l’Arzignano che ha maggiore necessità di fare punti per cercare di avvicinare le posizioni play out in una classifica, quella della zona rossa, che vede cinque squadre racchiuse in soli tre punti. Serviranno orgoglio, rabbia e il sesto uomo in campo come richiesto a gran voce anche dal portiere Matheus Pozzi: “La partita di Eboli è andata in archivio da subito – spiega il numero 2 biancorosso – abbiamo giocato bene per tutto il primo tempo e siamo stati punti da due eurogol sotto il sette. Ad inizio ripresa ci siamo fatti sentire subito ma poi loro sono stati bravi a chiudere la partita e a negarci ogni occasione da rete. Peccato perché il passivo secondo me è stato troppo pesante, ma da li dobbiamo ripartire a testa alta consapevoli di avere una sfida col Catania che non dobbiamo assolutamente sbagliare”. L’Arzignano dovrà sfruttare anche la doppia assenza di capitan Musumeci e quella del difensore Battistoni, entrambi fermati un turno dopo i rossi rimediati col Mantova. Due assenze pesanti per il roster di mister Samperi che conta di recuperare Salas ed Ernani, due titolari inamovibili che non stanno attraversando un ottimo momento di forma ma che saranno sicuramente del match a dar man forte ai compagni. “Troveremo una squadra che cercherà come noi i tre punti – continua Pozzi – e questo sicuramente regalerà una partita vibrante ai tifosi. Tutta la squadra vuole vedere un PalaTezze pieno di biancorossi, la carica dei nostri tifosi ci deve servire per dare il massimo in campo e per ritrovare quella vittoria come successo qualche settimana fa con la CMB. Stiamo affrontando una stagione difficile ma tutti assieme dobbiamo uscire a testa alta e dare il contributo giusto per la salvezza dell’Arzignano”. Di contro il Catania si affiderà principalmente al duo Dalcin-Rossetti migliori marcatori degli etnei in campo oggi con rispettivamente 11 e 10 reti, tra le fila rosso blu attenzione anche al portiere Perez sempre in evidenza quando affronta il team biancorosso e il player azzurro Cesaroni che cerca il gol numero dieci della sua stagione. Ad arbitrare il match Di Nicola di Pescara e Fedrigo di Pordenone.

Leave a Reply