Mantova ok, Arzignano ko!

Tre scontri diretti e solo un punto all’attivo nell’ultima settimana per l’Arzignano, troppo poco per la corsa salvezza sempre più incendiata nelle parti basse della classifiche con sei squadre in cinque punti e solo una di queste sicura di restare in A senza play out il prossimo anno. Momento delicato per la squadra di mister Lopez che venerdì dopo il ko per 3 a 1 col Mantova ha anche salutato due giocatori: Pedotti torna subito in Brasile per problemi famigliari, mentre Ghouati ha deciso di lasciare i biancorossi per scendere di categoria. Due giocatori in meno in questo momento sono una mazzata decisa tra capo e collo perché Amoroso e Marcio, stakanovisti del minutaggio, non possono permettersi di stare in campo tutti e 40 i minuti. Servono con urgenza nuovi innesti, da ieri mercato invernale di riparazione ufficialmente aperto in attesa allora cha la società ufficializzi i volti nuovi per finire al meglio il girone di andata e di ripartire con vigore in quello di ritorno contro le big della serie A. Guardando i nomi ad oggi gli effettivi di movimento sono solo sei a cui si aggiungono i due portieri, la speranza di vedere qualche new entry è grande anche nei tifosi che venerdì contro il Mantovano nonostante la sconfitta non hanno mai smesso di cantare e di far sentire la loro voce in un PalaTezze sempre gremito.
Cronaca. Tanto possesso palla per il Mantova coi biancorossi che cercano di colpire di rimessa nell’avvio del match. Primo brivido per Pozzi su punizione con Cabeça che manda out di poco, la risposta vicentina arriva dal sinistro di Morillo che trova il tocco perfetto di Ricordi a rifugiarsi in angolo. Ancora il venenezuelano in evidenza con un tiro alto ma sul capovolgimento di fronte Bueno elude la difesa e mette alle spalle di Pozzi la palla dell’1 a 0. Gara in discesa per i virgiliani che vengono tenuti a galla da un ottimo Ricordi tra i pali. Al 15’ bis ospite dopo un’azione da applausi: lancio lungo per Cabeça che di testa confeziona l’assist per l’accorrente Parrel che di giustezza infila un rasoterra perfetta sul palo lontano lasciando di stucco Marcio e soci. Prima della sirena azione fotocopia con Amoroso che spinge di testa una palla a capitan Marcio che spara alle stelle. La ripresa si apre con la traversa piena di Leleco e l’Arzignano che ringrazia e festeggia al 5’ per il sigillo del solito bomber Amoroso che dalla distanza fa partire un tiro preciso che riporta i biancorossi in gara. I vicentini cercano di spingere ma non trovano i varchi per affondare il colpo del pareggio e quando si sbilanciano rischiano anche il tris al passivo. Gabriel sbuca in mezzo all’are e colpisce il palo e poi tutto il PalaTezze si alza in piedi per il bellissimo gol di Parrel che mette in ghiaccio la partita con una volata sulla corsia laterale, dribbling a suon di suolate e palla in rete a porta vuota per il 3 a 1 finale pro Mantova.

ARZIGNANO-MANTOVA 1-3
ARZIGNANO
: Bastini, Pozzi, Marcio, Tumiatti, Kastrati, Miftari, Amoroso, Morillo, Pedotti, Claro, Ghouati, Molaro. All. Lopez.
MANTOVA: Fontaniello, Leleco, Micheletto, Bueno, Ricordi, Parrel, Do Guida, Mateus, Dimas, Cabeça, Gabriel, Prado. All. Luongo (Milella squalificato)
ARBITRI: Bensi di Grosseto e Marino di Agropoli.
RETI: pt 7’59” Bueno (M), 15’07” Parrel (M). St 4’20” Amoroso (A), 17’26” Parrel (M).
NOTE: ammoniti Amoroso (A); Bueno e Dimas (M). Nessun tiro libero. Spettatori 400 circa.

Leave a Reply