Arriva il Mantova: vietato sbagliare!

Lasciarsi alle spalle la brutta sconfitta di Genova e cercare di ripartire per due buoni motivi: tifosi e classifica. Un solo obiettivo nella testa dei biancorossi dell’Arzignano, battere il Mantova nell’anticipo dell’undicesima giornata e dare linfa ad una classifica tornata ad essere difficile dopo lo scivolone coi liguri nel turno infrasettimanale. Stasera alle 20.30 riflettori accessi sul PalaTezze per la terza sfida salvezza nel giro di sette giorni coi biancorossi obbligati a vincere per non perdere ulteriore terreno sulla zona salvezza della classifica. Mister Lopez ha avuto pochi giorni di lavoro per recuperare soprattutto a livello mentale, quel che è certo è che il tecnico argentino tornerà in panchina dopo la giornata di squalifica per impartire dal vivo gli ordini ai suoi ragazzi, compreso quelli per l’ultimo arrivato Giovani Pedotti calatosi subito nella parte biancorossa con una gara di sostanza e anche un bel gol votato tra i migliori cinque della decima giornata. Rosa al completo per il tecnico dei vicentini che deve fare i conti con gli alti minutaggi dei big e le energie non certo al cento per cento, ma vista l’importanza della posta in palio i vari Marcio, Amoroso e Morillo dovranno dare tutto quello che hanno. “Col Genova abbiamo buttato via una bella occasione di staccare la zona pericolante della classifica, io per prima sono consapevole di aver sbagliato gara e questo mi servirà da lezione per le prossime partite difficili, a partire da quella contro il Mantova” non cerca alibi tanto meno scusanti al ko coi liguri il capitano Marcio che guarda al match di stasera con ottimismo e fiducia chiamando come sempre anche la spinta importante del pubblico amico del PalaTezze: “Rialzarsi dopo una partita come quella di Asti non è mai facile ma abbiamo l’obbligo di farlo. Se siamo riusciti a fermare corazzate della serie A come Acquaesapone o poco tempo fa la Feldi Eboli significa che qualcosa sappiamo fare e che possiamo competere contro tutti. Concentriamoci e stiamo uniti, solo così potremo reagire a questo momento non proprio positivo sfruttando tutte le nostre carte a disposizione e sfruttando il fattore campo che ad Arzignano è sempre stato un’arma in più”. Biancorossi che devono trovare la giusta alchimia di squadra, mettendo da parte la sola giocata singola e cercando di collaborare maggiormente come gruppo. Guardando alle azioni da gol contro i genovesi si capisce che la potenzialità di gruppo c’è, bisogna metterla in pratica sempre per arrivare al risultato ottenuto contro la Feldi, pareggio su cui pochi, forse nessuno avrebbe scommesso un centesimo. In casa Mantova dubbi di formazione invece per mister Milella che deve fare a meno di Salas e Kytola entrambi fermati dal giudice sportivo. Attenzione però al trio d’attacco Dimas-Cabeça-Leleco che hanno già segnato 24 gol in questa prima parte di stagione con 14 punti all’attivo e solo due sconfitte, ruolino invidiabile per la matricola lombarda. Ad arbitrare il match Bensi di Grosseto e Marino di Agropoli.

Leave a Reply