Bollino rosso a Genova, un ko che fa tanto male

Contro il Genova serviva una vittoria per allungare sulla parte pericolante della classifica e per dare un segnale alle dirette concorrenti alla salvezza. Invece l’Arzignano si è praticamente spento ad inizio secondo tempo lasciando strada bianca ai liguri che nel giro di quattro minuti hanno ribaltato una gara mettendo al sicuro i tre punti utili per l’aggancio al penultimo posto dei biancorossi. Un martedì da dimenticare in fretta con l’Arzignano che ora deve pensare a rialzarsi nella sfida di domani sera al PalaTezze contro il Mantova: non si può più sbagliare. Subito avanti i liguri con Foti, ma ci pensano Amoroso e l’ultimo arrivato Pedotti a portare i vicentini al riposo in vantaggio. Inizio ripresa shock col pari di Juanillo, il vantaggio di Pizetta e l’allungo col bis di Titon che spezzano la sfida. Uan autorete e il bel gol di Ghouati riaccendo le speranze biancorosse che si spengono definitivamente nel finale colpa di qualche errore di troppo e dei sigilli di Juanillo e Ortisi che regalano la seconda vittoria in A di un Genova non certo irresistibile.

GENOVA-ARZIGNANO 7-4
GENOVA
: Pozzo, Lombardo, Foti, Ortisi, Marrupe, Titon, Pizetta, Romario, Leandrinho, Luft, Rivera, Juanillo, Vitinho, Lo Conte. All. Lombardo.
ARZIGNANO: Pozzi, Miftari, Marcio, Tumiatti, Kastrati, Tibaldo, Amoroso, Morillo, Pedotti, Claro, Ghouati, Molaro, Bastini. All. Nogara (Lopez squalificato)
ARBITRI: Falcone di Foggia e Marangi di Brindisi.
RETI: pt 2’07” Foti (G), 4’45” Amoroso (A), 10’ Pedotti (A). St 1’02” Juanillo (G), 1’15” Pizetta (G), 1’33” e 4’56” Titon (G), 7’09” autorete Pizetta (A), 8’58” Ghouati (A), 15’08” Juanillo (G), 17’46” Ortisi (G).

Leave a Reply