Settimana di fuoco, si parte stasera col Pescara

Settimana di fuoco per l’Arzignano in sette giorni si giocherà mezza stagione col pensiero ai punti salvezza in palio in tre sfide delicate. Stasera alle 20.30 il primo round al PalaTezze contro il Pescara (nuova denominazione del Citivella), martedì turno infrasettimanale in casa del Genova e poi venerdì prossimo di nuovo sul campo amico di Tezze per lo scontro diretto col Mantova. Tre partite con nove punti pesantissimi in palio coi biancorossi che dovranno portarne a casa il maggior numero possibile per dare una sterzata decisa ad una stagione in attesa di qualche rinforzo tanto sognato dal mercato di riparazione di dicembre. “Stiamo lavorando sodo dando il massimo ad ogni allenamento – spiega bomber Amoroso – allenamenti ad alta velocità per tenere alta la tensione in vista del momento più importante del nostro girone di andata. Ora iniziano gli scontri diretti e dovremmo cercare di fare forza sul campo amico del PalaTezze dove sputare sangue per tenere a casa i punti delle vittorie”. Il nove biancorosso chiede aiuto anche al pubblico amico per festeggiare assieme il compleanno, una festa che spera sia condita dai tre punti. “La nostra gente non ha mai smesso di motivarci dalla tribuna e i ragazzi in curva so che stanno soffrendo molto assieme a noi. Dobbiamo restare uniti oggi più che mai e affrontare questo periodo difficile compatti per uscire tutti assieme a testa alta e fare vedere che questa squadra, questa città e questo tifo meritano di stare a lungo in serie A”. Servirà un Arzignano operaio e cinico come quello visto a Ostia e in casa con la Feldi Eboli, due partite che hanno dato ossigeno puro alla classifica dei biancorossi: “In un modo o nell’altro dovremo fare punti in queste partite per dare una svolta, ma soprattutto un senso al nostro girone di andata attendendo con ansia che si apra il mercato invernale con la società che sta facendo i salti mortali per regalare a mister Lopez delle pedine importanti per la seconda parte di campionato”. Formazione al completo per il tecnico argentino con lo stesso Amoroso e il venezuelano Morillo che stringono i denti per degli acciacchi che si portano dietro da alcune settimana, mentre Claro ex di turno ha tutta la voglia di fare uno scherzetto agli ex compagni. La possibilità di riposo è pochissima, quasi pari a zero e allora in questo momento bisogna usare le qualità tecniche per avere la meglio anche di un Pescara che nelle ultime due gare ha messo in cascina quattro dei sette punti fin qui conquistati. Il pari col Mantova e prima ancora il successo sul Genova diranno molto anche sul futuro dei biancorossi che affronteranno le due dirette concorrenti per la salvezza nella prossima settimana. Anche mister Palusci, tecnico riconfermato degli abruzzesi arriva al PalaTezze con la rosa al completo col portiere Mazzocchetti che vuole prendersi anche quest’anno la palma di migliore in campo come nelle precedenti sfide tra A2 e la scorsa serie A. nel quintetto base fari puntati sull’ex laziale Misael già a segno nove volte nelle prime otto giornate e a Fabinho che di gol ne ha firmati cinque fin qui. Coco e Morgado sono poi due pedine d’esperienza da non sottovalutare. Ad arbitrare il match Di Resta di Roma e Parrella di Cesena.

Leave a Reply