A Ostia il primo urrà da tre punti. Stasera Coppa Divisione!

A Ostia arriva il primo hurrà stagionale datre punti per l’Arzignano di mister Lopez che vince 3 a 2 in casa del Todis eporta a casa ossigeno importante per una classifica che vede i biancorossilasciare l’ultima posizione e salire a quota quattro punti. Partita difficilequella in casa della matricola romana, decisa dagli episodi e tenuta a galla daun super Pozzi venerato come fosse un santo a fine gara da compagni e stafftecnico per delle parate sensazionali che hanno negato ai laziali tanti golpraticamente fatti. Una vittoria si utile per la classifica ma soprattutto peril morale caduto nei bassifondi dopo le debacle contro le corazzate delcampionato italiano con la pausa della nazionale che è servita per ricaricarepile ed energie. Ora pensieri già a questa sera con Marcio e soci attesi allatrasferta in casa dei cadetti dello Sporting Altamarca per il terzo turno diCoppa Divisione, si gioca a Maser alle 20.45, sfida dove troveranno spaziotanti giovani e chi ha giocato meno lunedì sera con sicura assenza di Molaroespulso nel match romano. Poi venerdì nuovamente in campo per chiudere un trisdi gare ravvicinate col match del PalaTezze contro il quotato Feldi Eboli chearriva ad Arzignano per consolidare il suo attuale secondo posto in classifica.Cronaca.L’Ostia parte subito spingendo forte sull’acceleratore ma Pozzi è in serata digrazia e in avvio dice no all’ex Motta con un tuffo plastico e subito dopo a Rengifoche tira da fuori area. A metà tempo il primo sussulto vicentino con Morilloche fa partire un tiro preciso deviato in angolo. Il pubblico di casa grida algol al 13’ quando Rengifo coglie il palo esterno da punizione e nel finaleapplaude alla rovesciata di Cutrupi deviata con un volo plastico ancora unavolta dall’immancabile Pozzi. Ripresa che regala invece emozioni da gol conl’Arzignano che passa in vantaggio al 2’: l’eterno Marcio lancia Amoroso cheentra in area e scarica un sinistro misto rabbia e potenza che non da scampo aDi Ponto. Molaro al 6’ lascia i suoi con l’uomo in meno tra le proteste deivicentini che si difendono bene e reggono l’urto laziale. Pareggio che peròarriva al 12’ con la difesa che si perde Esposito su palla inattiva e Pozzi chenon può far altro che prendere la palla dal fondo della porta. Claro rimetteperò subito la freccia con un cost to cost che si chiude con un tiro preciso eil primo gol in biancorosso. Pozzi sempre sugli scudi non riesce al 15’ adopporsi al bel tiro di Rocha che si accentra e trova il pari con la palla chesbatte sul palo e poi entra in rete. Finale incandescente col giovane Ghouatiche si prende il sesto fallo e la palla per calciare il tiro libero, tra ifischi assordanti il numero 27 calcia di precisione infilando la palla in reteper il 3 a 2 defintivio che vale il primo successo stagionale. 

LIDO DI OSTIA-ARZIGNANO 2-3
LIDO DI OSTIA
: Di Ponto, Schacker, Motta, Rengifo, Rocha,Esposito, Gattarelli, Adamo, Giampaolo, Cutrupi, Barra, Lutta, Cerulli. All.Matranga.
ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Amoroso, Morillo, Ghouati,Tumiatti, Fred, Kastrati, Claro, Pizarro, Molaro, Bastini. All. Lopez.
ARBITRI: Perona di Biella e Cefalà di Lamezia Terme.
RETI: st 2’08” Amoroso (A), 12’ Esposito (LO), 12’50” Claro (A), 15’08” Rocha(LO), 18’24” tiro libero Ghouati.
NOTE: espulso per doppia ammonizione Molaro (A). Ammoniti Cutrupi, Rocha eCerulli (LO). Tiri liberi 0/0 (LO), 1/1 (A). 

Leave a Reply