A Ostia riparte il campionato dei biancorossi

Riparte da Ostia il campionato di serie A dell’Arzignano che in terra laziale va a caccia di punti salvezza contro una diretta concorrente per la permanenza nella massima serie. Una partita tutt’altro che facile per Amoroso e soci che stasera alle 20.45 inizieranno un trittico di gare in una settimana che continueranno con la sfida di Coppa Divisione mercoledì in casa dell’Altamarca dell’ex Yabre per chiudersi venerdì al PalaTezze col quotato Feldi Eboli del capitano azzurro Ercolessi. Cinque giorni importanti e allo stesso tempo pesanti dove i biancorossi dovranno rialzare la testa dopo un avvio difficile contro le big del torneo dove si è raccolto soltanto un punto frutto del pari al debutto con l’Acqua&sapone. “Questa lunga pausa per gli impegni della Nazionale ci è servita per ricaricarci, ma soprattutto per il lavoro di preparazione che molti non avevano fatto – spiega bomber Amoroso – sapevamo che avremmo affrontato un inizio di campionato molto difficile, quasi impossibile vista la carature delle nostre avversarie, ma adesso dobbiamo voltare pagina e guardare avanti, stasera a Ostia inizia il nostro campionato e dovremmo dare il massimo per cercare la prima vittoria stagionale”. Una vittoria che porterebbe i biancorossi a quota quattro punti, alla pari di un’Ostia allenato dall’esperto Roberto Matranga che si affida molto alle giocate dell’ex arzignanese Motta e all’estro di Rocha. Squadra operaia quella del litorale romano con un paio di elementi di categoria a cui si aggiungono tanti giovani emergenti che sono cresciuti nei campionati di serie A2. “Affronteremo una squadra ostica che alla pari nostra ha voglia di vincere per mettere punti salvezza nella propria classifica – continua Amoroso – noi però dobbiamo pensare a noi stessi e a fare la nostra partita”. In casa biancorossa unico assente sicuro sarà Sabry, il portoghese lascia uno spazio vuoto nel pacchetto difensivo che piano piano sta recuperando la forma dell’argentino Claro sfortunato in questo inizio di stagione ma desideroso di mettersi in luce coi nuovi compagni. Per il resto tutti disponibili con Pozzi pronto a difendere i pali arzignanesi e la coppia d’attacco Amoroso-Morillo decisa a rimpinguare la casella dei gol fatti in campionato.
Nazionale giovani emergenti. Antonio Molaro e Ibrahim Ghouati sono stati convocati per il primo raduno dei giovani emergenti dal tecnico federale Gianfranco Angelini. Dal 10 al 12 novembre saranno protagonisti di una serie di allenamenti al centro sportivo di Novarello agli ordini dell’ex portierone della Roma e della Nazionale Italiana con cui ha vinto il primo storico europeo nel 2003.

Leave a Reply