Il Rieti al PalaTezze per una sfida Real

Sfida Real quella che stasera accenderà i riflettori sul PalaTezze. Real almeno per il nome con l’Arzignano che ospita il Real Rieti in un testa coda vertiginoso che i biancorossi non possono permettersi di sbagliare. Alle 20.30 la banda di mister Lopez dovrà tirare fuori tutto quello che ha dentro per tornare a fare punti sul campo amico e per scrollarsi di dosso una striscia negativa fatta di tre goleade al passivo di fila che hanno relegato i vicentini all’ultimo posto della classifica. Non sarà però per nulla facile perché i reatini guidati dal tecnico Duda, tecnico brasiliano che ha guidato per 18 stagioni il Pozo Murcia vincendo 15 trofei in Spagna, in estate ha allestito una rosa competitiva per stare al passo dei tricolori del Pesaro e delle altre big del campionato. Settimana non semplice quella trascorsa dai biancorossi, con mister Lopez che deve fare i conti con qualche acciacco che non gli permetterà di avere la rosa al completo e in gran forma per la partita di stasera. L’argentino Claro non si è allenato con costanza per un fastidio muscolare, problemino fisico anche per il giovane Tumiatti usato con costanza dal tecnico argentino e punto di domanda sul venezuelano Morillo che ha rimediato un colpo forte nella partita di venerdì scorso ma che farà di tutto per essere in campo a dar man forte ai propri compagni di squadra. Non sta bene nemmeno il portiere Pozzi uno dei grandi protagonisti di questo inizio di stagione nonostante i tanti gol subiti, premiato nell’ultima giornata giocata per la miglior parata del quarto turno per un secco no di istinto all’attaccante della CMB Fusari. “Noi cercheremo di cambiare i risultati delle ultime gare – spiega Lopez – stiamo soffrendo ma dobbiamo reagire a testa alta e mettere da parte le sconfitte patite nelle ultime giornate. Troveremo un Rieti molto forte, una squadra con tanta potenzialità nella fase offensiva che farà sicuramente soffrire tanto ma dovremo stare attenti in difesa e concedere il meno possibile a una squadra che non perdona”. Il Rieti che farà tappa al PalaTezze sarà invece una squadra in salute e al completo, galvanizzata dal triplo successo di fila che ha portato in dote nove punti. Tutti successi di misura con massimo due gol di scarto, ma costruiti con partite accorte e grande cinismo in fase offensiva dove all’esperto Fortino, tornato in Italia in estate dopo l’esperienza vincente portoghese, si è affiancato il giovane classe 2001 Javi Roni assoluto mattatore dell’ultima vittoria col Mantova con una tripletta da applausi. Tra i pali Micoli ha preso il posto di Putano, mentre in estate da Napoli sono arrivati De Luca e il capitano delle nazionale croata Jelovcic. Arbitri del match Di Nicola di Pescara e De Pasquale di Marsala.

Leave a Reply