In casa della CMB bisogna rialzare la testa!

Quarta giornata di andata per la serie A di calcio a 5 che stasera (si gioca alle 20.00) mette sul piatto degli anticipi anche quello tra l’Arzignano e la matricola della CMB Signor Prestito. Sfida inedita per i biancorossi partiti ieri mattina alla volta del piccolo comune di Grassano in provincia di Matera, lunga trasferta in pullman utile anche per meditare sugli errori commessi nelle ultime due sfide di campionato coi biancorossi ko 7 a 2 nel derby di Dosson e 8 a 0 tra le mura amiche del PalaTezze contro i campioni d’Italia del Pesaro. “Dopo il pareggio del debutto contro la forte Acquaesapone abbiamo subito due sconfitte pesanti nel risultato e anche nel morale della squadra – spiega il ds Borrelli – certo la prima parte di campionato è davvero ostica per noi, ma dobbiamo pensare solo al nostro gruppo e a dare il massimo quando si scende in campo anche se la rosa avversaria è nettamente più forte o preparata della nostra”. Trasferta sulla carta difficile quella che attende i biancorossi in casa di una delle sorprese di questo avvio di stagione con due vittorie e una sconfitta, ko patito nell’ultimo turno nella rocambolesca gara di Mantova. “Dagli errori commessi nelle ultime due gare non possiamo far altro che far tesoro e cercare di migliorare – continua il ds biancorosso – la squadra ha le carte in regola per rialzare subito la testa e per cercare quella reazione che darebbe una svolta a questo avvio difficile. In casa della CMB non sarà per niente facile ma abbiamo l’obbligo di crederci e di provarci fino all’ultimo secondo”. Rosa al completo per il tecnico argentino che ha avuto soltanto un allenamento per cercare di sistemare una squadra smarrita nel match contro il Pesaro. Serviranno i colpi di genio del venezuelano Morillo e le giocate offensive di bomber Amoroso con Marcio pronto a fermare ogni offensiva avversaria. Prima stagione assoluta in serie A per la squadra della CMB, approdata nella massima serie dopo la conquista della serie A2 dello scorso anno col match point arrivato all’ultima giornata di regular season nello scontro diretto con la Sandro Abate. A disposizione del riconfermato tecnico Scarpitti un roster importante dotato di giocatori che hanno già avuto esperienza di prim’ordine in A. Su tutti spicca il nome di Jhonatan, ex dell’Arzignano arrivato in Italia lo scorso anno proprio nel club vicentino. Sicuramente nel match di questa sera saranno assenti forzati Sanchez e Vizonan, entrambi usciti in anticipo per espulsione nell’ultimo turno di campionato. Pedine importanti per il quintetto di Grassano che vede tra i pali Weber e in difesa Tobe, entrambi con un passato vincente con la maglia della Luparense. Tra gli avversari i biancorossi ritroveranno Restaino, ex player del Carrè Chiuppano nella sfida promozione di due stagioni fa. Ad arbitrare il match Di Guilmi di Vasto e Manzione di Salerno.

Leave a Reply