La salvezza passerà per i play out. Ko con la Feldi Eboli

Niente impresa per l’Arzignano che a Eboli perde 8 a 5 con la Feldi e dice addio ai sogni di salvezza diretta. Per i biancorossi sarà una Pasqua senza la dolce sorpresa, rimandata di alcune settimane con la doppia sfida play out contro la Lazio ultima della classifica che deciderà chi tra la due resterà in serie A anche il prossimo anno. Resta un pizzico di rammarico anche a Eboli con una partita dai due volti che ha visto i campani partire forte e i biancorossi riaprire la sfida come un diesel sulla distanza. Nella ripresa fotocopia con gli uomini di Cipolla che nel finale hanno dilagato sfruttando il portiere di movimento per un passivo di tre reti forse troppo eccessivo. Ora riposo per ricaricare le pila e ritrovare le energie per la gara di andata del 4 maggio al PalaGems di Roma col ritorno previsto per l’11 in un PalaTezze che dovrà essere il sesto uomo in campo.
Cronaca. Partenza perfetta dei campani che in sei minuti segnano tre gol lasciando di stucco i biancorossi: apre Josiko, bis di Frosolone con tap in facile e tris di Arieta al volo. Jhonatan scuote i suoi ma trova un Laion perfetto tra i pali che all’8 dice due volte no ad Amoroso. Motta al 14 accende la luce dei vicentini con un gol dopo azione corale insistita e poco dopo Jhonatan riapre la sfida con un bolide dal limite dopo una girata perfetta. Prima del riposo però Josiko rimette il più con un contropiede da manuale. Ad inizio ripresa Arrieta sorprende Pozzi sul primo palo e fa sprofondare nuovamente l’Arzignano che si rialza con Motta bravo di giustezza a segnare. Al 4 fortunata la Feldi con Jhonatan che devia sulla sua porta un tiro di Romano. Qui sale in cattedra Amoroso che sveglia la gara con una doppietta di rapina da vero bomber, sul primo gol da applausi la suolata assist di Houenou mentre sul secondo tocco perfetto in mezzo di Tres. L’Arzignano sente il profumo di salvezza e preme ma Laion non viene più superato nemmeno quando mister Lopez prova Tres e Motta come portieri di movimento. Tattica che favorisce i campani che allungano con Tuli e Romano prendendosi al secondo anno di serie il sesto posto e i play off scudetto.

FELDI EBOLI-ARZIGNANO 8-5
FELDI EBOLI: Laion, Romano, Fornari, Josiko, Bocao, Glielmi, Pasculli, Giordano, Frosolone, Tuli, Arrieta, Ferreira, Caponigro, Senatore. All. Cipolla.
ARZIGNANO: Pozzi, Marcio, Jhonatan, Amoroso, Motta, Murga, Fongaro, Rosa, Tres, Zarantonello, Paulinho, Houenou, Lazri, Povoleri. All. Lopez.
ARBITRI: Acquafredda di Molfetta e Marangi di Brindisi.
RETI: pt 3’12 Josiko (FE), 4’26 Frosolone (FE), 6’13 Arrieta (FE), 14’26 Motta (A), 16’05 Jhonatan (A), 19’36 Josiko (FE). St 2’11 Arrieta (FE), 3’36 Motta (A), 4’03 autogol Jhonatan (FE), 8’45 e 9’33 Amoroso (A), 17’43 Tuli (FE), 18’41 Romano (FE).
NOTE: ammoniti Josiko e Bocao (FE). Nessun tiro libero. Spettatori 250 circa.

Leave a Reply