Immensa 19: Imolese Kaos battuto nell’andata dei sedicesimi

IMMENSI : con questa parola si possono definire i ragazzi della nostra Under 19 di mister Boschetto. I motivi per i quali si possono definire tali sono più di uno e se vogliamo analizzarli uno ad uno, possiamo partire che in una settimana esatta hanno sostenuto tre partite rispettivamente vinte con Cornedo (ai tempi supplementari – domenica), con il Rovereto (mercoledì) e Imolese Kaos (ieri) tre incontri dispendiosissimi dal punto di vista atletico, fisico e mentale conditi tutti da altrettante vittorie, vittorie che sono maturate tutte in rimonta dopo che l’Arzignano si è sempre trovato sotto e questo dato da solo può testimoniare la forza di volontà e reazione che questo splendido gruppo in tutti ma tutti i suoi protagonisti si è costruito Domenica dopo Domenica.
Se passiamo poi ad analizzare l’avversario di ieri (Imolese Kaos), team fortissimo tecnicamente, rimbalza subito all’occhio i numeri di questa formazione, condita da brasiliani e che giocano stabilmente nella loro serie B, ottenuti nel loro girone Under 19: 17 vittorie 1 pareggio 120 gol fatti e 35 subiti valori che hanno portato a primeggiare la formazione romagnola alla grande nel loro campionato; dunque una formazione sicuramente tra le più accreditate per la lotta finale per il titolo tricolore e da non dimenticare l’accesso in semifinale di Coppa Italia alle Final Eight battuti dalla Roma poi vincitrice del trofeo quindi quella di ieri solamente seconda sconfitta in stagione.
Consideriamo poi che alcuni dei giocatori biancorossi più rappresentativi convivono con acciacchi abbastanza significativi che durano da tempo, tutto questo porta a definire immensi questo team che sta andando oltre le più rosee previsioni della vigilia e che tutti uniti saranno pronti a sfoderare un altro prova Mercoledì 17 aprile per la gara di ritorno a Imola per cercare di vendere cara la pelle e per stupire ancora Mr. Boschetto come diceva ai suoi giocatori ieri al termine del match.

Cronaca.
Si inizia puntuali alle 11,00 nel terreno di casa del Palatezze ben gremito in ordine di pubblico anche per questo importante match con i complimenti a fine partita del Mister ospite oltre quelli fatti alla formazione vicentina anche per il numero degli spettatori. Arzignano finalmente in completo biancorosso, risponde l’Imolese Kaos con maglia bordo’ e blu. Arbitrano due di Modena e cronometrista di Vicenza.
Parte fortissimo l’Arzignano senza nessun timore reverenziale e subito fa vedere agli ospiti che non sarà una passeggiata e con Boschetto confeziona una nitida palla gol che il 10 di casa conclude con un tiro fiacco e debole parato dall ‘estremo romagnolo. Ancora Arzignano con Tumiatti L. e Gennarelli in due occasioni va vicino alla rete del vantaggio, Mr. Boschetto sconsolato afferma ….alla prima occasione vanno in vantaggio loro….e non poteva essere peggior profeta, per l’appunto gli ospiti al 5^ con un gran tiro da lontano, seppur non irresistibile, passano in vantaggio tra l’incredulità arzignanese. Non ci sta il quintetto di casa e con calma e tranquillità inizia a macinare azioni importanti e al 7^ con Gennarelli, lesto ad approfittare di una corta ribattuta della difesa, dopo sua precedente conclusione, ribadisce in rete il gol del pareggio per la felicità di tutto il Palatezze. La partita scorre a ritmi altissimi e frenetici con continui capovolgimenti di fronte con una gran traversa, dopo deviazione di Gonella, colpita dagli ospiti ma con ancora tre palle gol fallite clamorose dall’Arzignano di cui quella capitata in finale del primo tempo a Boschetto veramente grida vendetta.
Si va al riposo sul risultato di pareggio uno a uno che per quanto visto ai padroni di casa sta stretto.
Inizio ripresa ed è subito un sussulto, al 2^ su azione di schema d’angolo Boschetto si allunga con il piedone, recupera un pallone ormai perso, e con la punta lo offre al compagno Zarantonello che di gran carriera non si fa di certo pregare a battere in rete per il gol del sorpasso due a uno.
L’Imolese kaos non ne vuol sapere di perdere la prima partita della stagione e si butta a capofitto nella metà arzignanese ma la squadra di casa fa buona guardia ed orgogliosamente con calma, ferocia e personalità (evidente risulta sempre la volontà di giocare palla anche sugli spazi angusti) chiude tutti gli spazi non concedendo neanche un millimetro ai romagnoli che ritornano nuovamente pericolosi con tiri da lontano i quali in due occasioni colpiscono i legni ma sempre con l’estremo Gonella ben attento e concentrato a deviare. Anzi in contropiede l’Arzignano è sempre pericoloso e al 15^ in rimessa dopo una veloce ripartenza dalla difesa, Negro (altra ottima prestazione la sua) porge un pallone in diagonale con il contagiri a Tumiatti L. il quale confeziona l’ennesimo gol stagionale portando il risultato sul tre a uno per l’esplosione dei colori biancorossi. Lo stesso Tumiatti L. poco dopo, probabilmente stanco per l’ennesima sgroppata, potrebbe portare a quatto il computo delle reti ma al momento della conclusione si fa ipnotizzare dal portiere ospite il quale sventa la minaccia. Spinge forte l’Imolese Kaos forte dei suoi giocatori molto tecnici, per cercare un altro gol che permetta loro di accorciare il risultato e rendere meno insidiosa il ritorno e al 17^ con un guizzo in giravolta porta il risultato sul tre a due.
Fischiano puntuali gli arbitri la fine della gara con tripudio in casa Arzignano e festa sotto la curva dei propri numerosi e caldi sostenitori.
Ora parola per decidere chi passerà agli ottavi della corsa tricolore Mercoledì 17 a Imola. Trasferta difficile ed insidiosa per i biancorossi ma sognare non costa nulla e dopo quello proposto ieri (grinta, tenacia, voglia, furore agonistico e tecnica) e con la coppia GT (Gennarelli Tumiatti) entrambi in ottima vena realizzativa nulla è vietato sognare.

FORZA RAGAZZI!!! FORZA 19!!! FORZA ARZIGNANO!!!

ARZIGNANO-KAOS IMOLESE 3-2
ARZIGNANO
: Fongaro, Negro, Gonella, Tumiatti L., Biolo, Tumiatti G., Zarantonello, Gennarelli, Boschetto, Singh, Lazri, Bicego. All. M. Boschetto.
IMOLESE KAOS: Cantelli, Visani, Macchia, Angelotti, Fort, Tedesco, Alvisi, Cadeddu, Bueno, Micheletto, Radesco, El Oirraq. All. Bottacini.

Leave a Reply