La 19 impatta con la capolista Giorgione

Il Giorgione ferma l’Arzignano.
Si può sintetizzare così alla fine la partita dell’Under 19 biancorossa che esce dal catino di Castelfranco con molto rammarico per non aver centrato bottino pieno. Mr. Boschetto analizzando il giorno dopo a mente serena la partita afferma che è stata un’ennesima prova di squadra, facendo presente che l’unica squadra che poteva battere o rendere la vita molto dura alla corazzata Giorgione (mai nessun punto perso sul campo quest’anno) era l’Arzignano. A conferma di questo ribatte che il pareggio sta stretto ai suoi ragazzi e che per molto e molto tempo della partita si è vista solamente una squadra in campo che giocava calcio a cinque con concetti chiari e precisi contro un avversario che ribatteva solo sull’aspetto fisico e dell’uno contro uno. Una squadra – quella vicentina – che ha creato tantissime occasioni in ripartenza, calci piazzati e azioni manovrate contro i padroni di casa che sfruttavano la loro forza fisica. È ancora rammaricato il Mister arzignanese per quel rigore fallito dai suoi sul risultato a favore di 2 a 1…..fossimo andati sul 3 a 1 probabile avremo portato a casa una vittoria che avrebbe avuto del sensazionale. Ancora Boschetto, ho visto uno spirito di squadro vero, un’intensità mentale non indifferente, entusiasmo, personalità, umiltà, intelligenza tattica e serenità tutto quello che in settimana avevo chiesto ai miei giocatori ai quali posso dire solamente BRAVI, BRAVI, BRAVI.
Con il risultato di ieri, complice la vittoria del Vicenza in casa, la squadra biancorossa scivola al terzo posto ma domenica prossima ultima giornata di campionato potrebbe ritornare ad occupare definitivamente la seconda piazza in quanto il Giorgione affronterà il Vicenza mentre la nostra formazione sul terreno amico del Palatezze affronterà il Padova, due match con risultati che non dovrebbero riservare particolari sorprese.
La cronaca: inizia subito in avanti l’Arzignano proponendo una pressione altissima e asfissiante ai loro portatori di palla e il Giorgione sorpreso da questo avvio degli ospiti riesce con difficoltà ad arginare l’Arzignano, Arzignano che al 3^ va in vantaggio con Boschetto che bravo a spiazzare il portiere fintando di mettere il pallone al centro lo trafigge con un gran rasoterra sul primo palo. I padroni di casa faticano ed è emblema quando per ben due volte il portiere del Giorgione tenta di uscire a impostare le azioni di gioco (loro marchio di fabbrica) è costretto a depositare la palla in fallo laterale non sapendo come risolvere causa la grandissima pressione dei biancorossi. Scorre via il match sempre con l’Arzignano bravo nel controllare la partita anche quando la capolista comincia a macinare azioni che comunque mai impensieriscono il portiere biancorossa, ma è su un calcio d’angolo ben fatto che al 16^ i padroni di casa trovano il pareggio. All’Arzignano però non sta bene questo risultato e al 18^ con Tumiatti senior (alias Leonardo) mette la freccia su schema di punizione e passa sul risultato di 2 a 1. Passa neanche il tempo di un minuto e l’arbitro giustamente concede un penalty all’Arzignano per un fallo di mano in area. Occasionissima per allungare in maniera importante ma Gennarelli si fa parare il tiro e sul capovolgimento di fronte il Giorgione approfitta di tiro libero dopo sesto fallo e pareggia il conto delle reti, anzi a dieci secondi dallo scadere ha a disposizione la palla del vantaggio ma il portiere biancorosso Gonella (nella foto) sventa la minaccia con un gran intervento.
Fine primo tempo.
Ad inizio ripresa ancora l’Arzignano in avanti senza nessuna paura offrendo un bel gioco semplice e lineare ma il Giorgione su azione di ripartenza al 4^ va in vantaggio per la prima volta durante questa partita con un’azione bella ed efficace. Non si perde d’animo la formazione biancorossa e dopo tre minuti al 6^ Singh si avventa come una furia su un pallone datogli di ritorno da un compagno e con una gran sventola gonfia la rete per il giusto pareggio. Il Giorgione davanti al proprio pubblico per l’ultima in casa ci tiene a chiudere con una vittoria di prestigio sull’Arzignano e al 15^ ritorna in vantaggio dopo un recupero palla a centrocampo che lascia poco spazio all’incolpevole portiere ospite. Mr. Boschetto a quel punto lancia come spesso accade il portiere di movimento e solamente dopo 20 secondi con Tumiatti junior (alias Gabriele) su magistrale azione corale lasciando a bocca aperta i padroni di casa agguanta il giusto e stretto pareggio. Termina la partita, da ricordare però in cronaca una ripartenza dell’Arzignano tre contro due a 30 secondi dalla fine che poteva se ben sfruttata dare la vittoria che all’inizio appariva insperata ma alla luce dei fatti appariva meritata.
Fischia puntuale il buon arbitro dopo aver diretto un match duro ma mai sleale.
Onore ai biancorossi per questa partita, onore per tutto il girone di ritorno e onore alla capolista Giorgione che dominando il campionato dalla prima all’ultima giornata merita veramente un plauso per quanto fatto vedere nell’intero arco del campionato e strameritatamente primo.
Ora ultimo atto del campionato domenica al Palatezze con l’Arzignano smanioso di vincere la partita per cancellare così la brutta sconfitta subita all’andata (la peggior partita edll’anno) contro i pari età del Padova.
Poi inizio alla fase playoff.

GIORGIONE: Baggio, Fraccaro, Guidolin, Duda, Alessi, Del Mestre, Narhmi, Celona, Milani, Corredato, Comacchio, Ferraro. All. Milani
ARZIGNANO: Fongaro, Negro, Tumiatti L., Balabanovic, Tumiatti G., Zarantonello, Gennarelli, Boschetto G., Gonella, Bicego, Lazri, Singh. All. Boschetto M.

Leave a Reply