Si riparte, alle 16.00 il Civitella al PalaTezze

Dopo la lunga sosta tra Coppa Divisione e amichevoli della Nazionale, torna a scaldare i motori il campionato di serie A di calcio a 5 con l’Arzignano atteso alla sfida contro il Civitella (PalaTezze ore 16.00). Partita fondamentale per il cammino salvezza dei biancorossi che devono cancellare definitivamente lo scivolone inatteso in casa della Lazio e trovare quei tre punti per mettere respiro ad una classifica pericolante. Si rinnova il duello già vissuto lo scorso anno in serie A2 con gli uomini di Palusci che vinsero in casa la gara di andata, ma persero il big match di ritorno al PalaTezze, ricorso storico questo da usare come un amuleto perché la vittoria interna con gli abruzzesi lo scorso anno fu il segnale di svolta per un girone di ritorno culminato col successo play off e col ritorno in serie A. Squadra al completo per mister Lopez che lunedì ritroverà anche Urbani in allenamento: “Abbiamo recuperato Marcio – spiega il tecnico argentino – e per noi è come un acquisto fondamentale. La squadra sta bene e ha lavorato intensamente in questo periodo di pausa dove abbiamo inserito anche un paio di amichevoli che hanno fatto tenere alti i ritmi di lavoro. Sono fiducioso per la partita che ci aspetta, non possiamo più permetterci di regalare punti a nessuno specialmente oggi che giocheremo in casa davanti il nostro pubblico”. Quella col Civitella è la prima di una serie di partite pesanti per la squadra biancorossa che in serie affronterà il Latina e il doppio derby con la Came tra campionato e spareggio per entrare nelle finali di Coppa Italia di fine marzo in programma itinerante in Emilia Romagna. “Un mese importante, quasi decisivo – continua Lopez – dove tutti dovranno dare il massimo. Adesso però pensiamo alla prima sfida di oggi, poi da lunedì inizieremo a lavorare e pensare per la prossima partita. Di gara in gara dobbiamo avere la forza di costruirci la salvezza”. All’andata finì 5 a 1 per gli abruzzesi che oggi si presentano al PalaTezze col recupero di Morgado e con due facce nuove rispetto al match di ottobre. Dalla Lazio nella finestra invernale è arrivato Misael attuale best scorer con otto gol e dall’Argentina è stato prelevato un giovane di belle speranze che risponde al nome di Claro. Due pedine nuove che si aggregano ad una rosa solida capace di battere l’Acqua&sapone e reduce dal successo con la Feldi in rimonta che portato in dote punti preziosi, 14 quelli attuali in graduatoria. “Abbiamo visto alcuni video del Civitella e mi hanno ben impressionato – spiega Lopez – conosco molto bene il loro tecnico Palusci che in passato è stato anche un mio giocatore, sarà bello ritrovarlo in campo dopo tanti anni seppur da avversario”. Ad arbitrare il match Oliviero di Pesaro e Brischetto di Ancona.

Leave a Reply