Arzignano sorride: torna Lopez in panchina!

Due settimane dopo le dimissioni irrevocabili di Cristian Stefani torna il sereno in casa Arzignano con la tanto attesa fumata bianca per il nuovo allenatore biancorosso. Il numero uno arzignanese Vladimiro Sgaggero e il presidente onorario Mirco Rossetti ieri hanno annunciato alla squadra chi sarà il nuovo condottiero. Si tratta di un grande ritorno ad Arzignano perché sarà l’argentino Fabian Sergio Lopez a prendere le redini della panchina biancorossa, un nome pesante del futsal mondiale con trascorsi sulla panchina della nazionale Albiceleste da dove sono partiti tutti quei giocatori che nel 2016 hanno poi conquistato il primo mondiale per l’Argentina, tra i tanti anche gli ex arzignanesi Cuzzolino e Whilelm. Lopez torna nella cittadina che lo ha già visto protagonista nelle due stagioni tra il 2005 e il 2007 dove ha portato l’allora Grifo a vincere prima il suo secondo scudetto e qualche mese dopo la seconda Supercoppa Italiana, squadrone di campioni dove come vice allenatore aveva l’attuale presidente onorario Mirco Rossetti. Sbaragliata la concorrenza di altri nomi importanti come lo era stato quello del pugliese Bellarte o come quello dell’ex giocatore Luciano Antonelli che resterà a lavorare al San Lorenzo dove in panchina con Planas sta lottando per la conquista del campionato argentino. Un nome importante che guarda al futuro quello di Fabian Lopez, perchè la società vuole mettere le basi in vista delle prossime stagioni. “Siamo felici ed orgogliosi di poter annunciare l’arrivo di Fabian Lopez sulla panchina biancorossa – commentano i due presidenti – abbiamo letto tanti nomi in questi ultimi giorni e qualcuno stava dubitando sul nostro contro. Questo penso sia la miglior risposta che potevamo dare alla squadra e ai nostri tifosi in un momento delicato dove siamo sicuri ne verremo fuori a testa alta. Lasciateci ringraziare il nostro direttore sportivo Giampiero Borrelli che senza tanto clamore e lavorando sotto traccia ha permesso alla buona riuscita di questa importante operazione. Siamo sicuri che il tecnico argentino sia la miglior scelta che potessimo fare in questo momento”. Lopez, i cui documenti per il tesseramento sono già stati spediti agli uffici centrali della Divisione a Roma, prima di tornare ad Arzignano dovrà chiudere la stagione nella terra natia dove sta cercando di portare la squadra dell’Atlanta nella serie A sud americana. Nel prossimo fine settimana giocherà la semifinale play off, in caso di sconfitta volerà in Italia già lunedì 3 dicembre per preparare la sfida con l’Acqua&sapone, in caso di successo invece rimanderà il suo arrivo nel Bel Paese la settimana successiva dopo la finale che porta verso la massima serie argentina, quando i pensieri biancorossi saranno rivolti invece alla delicata trasferta di Rieti. “Lopez ha già comunicato la sua volontà di tornare in Italia al suo attuale club Atlanta – continuano i presidenti – gli auguriamo di portare la squadra in serie A e poi di venire qui ad Arzignano con grande entusiasmo e quella grinta che già vediamo negli occhi dei ragazzi. Abbiamo scelto lui perché siamo sicuri saprà far crescere ancora di più i nostri giovani. Tutti dovranno mettersi a disposizione del nuovo tecnico e siamo sicuri che quando arriverà qui ad Arzignano li troverà entusiasti e pronti a iniziare una nuova avventura”. Grande attesa dunque per rivedere l’argentino sulla panchina biancorossa, col prossimo tecnico dell’Arzignano che nel frattempo continua a studiare nel suo paese dove sta partecipando ad un corso di formazione FIFA. Col ritorno in biancorosso ritroverà anche due colonne portanti dello scudetto del 2006 come capitan Marcio e bomber Amoroso con cui ha raggiunto l’apice della sua carriera da allenatore nel Bel Paese.

Leave a Reply