Pozzi c’è! Primo colpo tra i pali

L’Arzignano piazza il primo colpo estivo in entrata e regala un compagno di reparto al numero 12 Loris Urbani. Agli ordini del riconfermato preparatore dei portieri Alberto Nogara arriva il giovane italo-brasiliano Matheus Pozzi. Classe 1997 di San Paolo vestirà la maglia biancorossa dopo l’ottima esperienza vissuta la scorsa stagione in terra pugliese tra i pali del Futsal Bisceglie ottava al termine della regular season del girone B di serie A2. “Non vedo l’ora di indossare questa maglia storica nel panorama del calcio a 5 italiano – commenta il neo portiere arzignanese – sono lusingato che siano venuti in cerca di me e da agosto farò di tutto per ripagare della fiducia che mi hanno dato. Ho scelto di venire ad Arzignano perché oltre alla storia che ha questa squadra, ho trovato una società con un progetto ed obiettivi importanti in ottica futura. Poi non nascondo che l’ambizione di approdare nella massima serie sia stata un fattore decisivo per la mia scelta”. In Italia protagonista col Bisceglie, prima però le sue parate sono state determinanti con la maglia brasiliana del Barueri, team del campionato paulista che gli ha dato il biglietto da visita per venire a cercar fortuna tra le porte italiane. “Lo scorso anno l’Arzignano ha fatto una grandissima stagione. Erano partiti per un campionato tranquillo ma passo dopo passo hanno costruito qualcosa di magico e riportato questi colori nel campionato di serie A. Grande merito lo ha anche il gruppo dei portieri con Urbani e Nogara che avrò il piacere di avere come compagni di lavoro. Ho sentito molto parlare bene di loro e non vedo lora di mettermi a completa disposizione per imparare ancora e crescere di livello.
Quali sono gli obiettivi stagionale per Pozzi?
Gli obiettivi sono quelli che chiede la società ai suoi ragazzi, nel ritorno in massima serie il primo pensiero sarà senza ombra di dubbio quello di una salvezza tranquilla per gettare le basi in ottica futura. Non sarà certo semplice perché la concorrenza è tanta ma io non ho mai paura di nessuno perché il lavoro alla fine paga sempre. Un ultimo pensiero lasciamelo fare ai tifosi che non vedo l’ora di conoscere, spero di regalare loro molte altre soddisfazioni.

Leave a Reply