Murga-Houenou si riparte da loro!

Murga e Houenou hanno detto si. Il difensore spagnolo e lattaccante del giro azzurro restano ad Arzignano anche in serie A. In casa biancorossa si comincia così a disegnare quella che sarà la rosa che a settembre tornerà sui campi della massima serie con lobiettivo di restarci molto a lungo ripartendo da due giovani che a modo loro hanno dato un grosso contributo nella scorsa promozione. Per il giovane attaccante Houenou si corona così il sogno di giocare in serie A col suo Arzignano, società che 11 anni fa lo ha lanciato nel mondo del futsal nellallora categoria esordienti. Non potevo non provarci consapevole delle difficoltà a cui andremo in contro e ai tanti rischi che può comportare un campionato così difficile ma arrivare qui con questa maglia ha un sapore unico che difficilmente si può gustare in altre società Houenou non ha alcuna paura e lancia la sfida in un torneo dove lArzignano dovrà strappare con le unghie la salvezza: Troveremo il meglio del calcio a 5 italiano continua il 3 biancorosso ma chi indosserà questa maglia darà sempre il massimo come sempre è stato fatto in questi anni. Certo penseremo alla salvezza che come matricola sarà come vincere uno scudetto, quello che chiedo sin dora è il supporto dei nostri tifosi, voglio un PalaTezze come fosse sempre una finale promozione. Stessa conferma ma storia diverse invece per lo spagnolo Murga che in serie A ci torna dopo la parentesi prima del passaggio ad Arzignano. Una conferma su cui la società ha molto puntato vista la qualità umana e tecnica del giocatore originario di Cadice. Sono felice ed orgoglioso di restare in questa società spiega lo spagnolo dopo aver vissuto questa splendida esperienza della promozione qui sentivo che dovevo continuare e rimettermi in gioco nella massima serie. Arzignano è una città che vive e respira calcio a 5, il posto giusto per fare ancora grandi cose. Una Arzignano che sogna di tornare nei posti alti della classifica, ma solo con un serio progetto e passo dopo passo potrà riprovarci: Dobbiamo pensare da dove arriviamo e quanto è stato difficile arrivare fino a questa promozione. Certo lotteremo senza ombra di dubbio per salvarci il prima possibile consapevoli che la concorrenza sarà molta e forte, ma come dicono i senatori ricordiamoci che noi siamo Arzignano e che possiamo fare grandi cose. Alle due conferme va registrata invece la prima partenza, quella di Ognjen Kokorovic che dopo una stagione lascia la maglia numero 10 biancorossa.

Leave a Reply