ANDIAMO A PRENDERCI LA SERIE A!

Il countdown è terminato: oggi alle 16.00 il super derby al PalaTezze per l’ultimo atto di una stagione da urlo che mette in palio il pass per la prossima serie A. Arzignano contro Carrè Chiuppano, due vicentine a contendersi in un duello senza esclusioni di colpi un obiettivo che nessuno avrebbe immaginato tanto meno pronosticato ad agosto e che invece passo dopo passo sono riusciti a raggiungere con merito, risultati e un gioco efficace. 40 minuti da vivere tutti d’un fiato in un palazzetto che si preannuncia gremito come ai tempi delle finali scudetto, attesi più di 1000 persone a tifare per i propri beniamini col popolo biancorosso chiamato ad essere il sesto uomo in campo. In casa Arzignano l’attesa è tanta, dopo otto anni Marcio e Amoroso potrebbero rimettere piede nell’olimpo del futsal tricolore, otto lunghi anni di attesa che società e tifosi vogliono mettere alle spalle per chiudere un cerchio e aprirne uno di nuovo, un cerchio dove gli arzignanesi hanno vinto una C1, vinto i play off di B e ora vogliono mettere la ciliegina vincendo quello della seconda serie nazionale. Grande attesa e grande fermento spiega il presidente Vladimiro Sgaggero ad Arzignano si respira un’aria frizzante per una partita che comunque vada rimarrà nella storia biancorossa. Tutti abbiamo voglia di riportare questa società in serie A ma siamo consapevoli che il cammino finale non sarà per niente facile, anche dall’altra parte hanno tutte le carte in regola per farcela. Sarà una finale bellissima dove lo spettacolo la farà da padrone. Una finale da tutto esaurito, la prevendita dei biancorossi è andata tutta esaurita nel giro di un’ora con la temperatura del PalaTezze che sarà molto calda. Giovedì quando sono arrivato continua Sgaggero cera già gente in fila per acquistare il biglietto. Anno dopo anno siamo riusciti a riportare tanti tifosi al palazzetto, fantastico aver visto una tribuna affollata anche a Zanè con tanti ultras che hanno incitato i ragazzi. Trepidante l’attesa anche nello spogliatoio biancorosso con mister Stefani che ha fatto un’attenta analisi di quella che è stata gara 1, una partita dai due volti con un Arzignano perfetto o quasi nel primo tempo ma incapace di chiudere i conti nella ripresa per effetto anche di un attacco pesante come quello biancoazzurro. “Rivisti dal vivo in campo mi chiedo ancora come non abbiamo vinto il campionato, hanno una tale mole di gioco offensivo con tante variazioni che davvero fanno impressione. Quello che è stato domenica va comunque dimenticato in fretta, oggi in campo partendo alla pari senza fare calcoli ma facendo quello che sappiamo fare e che abbiamo fatto in tutta questa splendida stagione. Rosa al gran completo per l’ultimo atto stagionale, Murga stringerà i denti nonostante un ginocchio non al top della condizione dopo un contrasto duro subito domenica. Tutti vogliono essere in campo e dare il massimo continua Stefani per molti è la prima grande partita della loro carriera, per altri è una nuova finale da portare a casa dopo vittorie pesanti del passato. “Una scommessa per tutti noi che ci siamo meritati questa partita e che onoreremo fino all’ultimo secondo sapendo di indossare una maglia pesante”.

Leave a Reply