La 19 in emergenza ko a Cornedo

Match difficile da commentare con un risultato alquanto bugiardo che premia oltre i propri meriti la squadra di casa e punisce oltre i propri demeriti quella ospite.
Si aprono le danze puntuali alle ore undici nel piccolo catino del Paladegasperi di Cornedo che presenta un buon numero di pubblico di casa alquanto rumoroso armato di trombe e tamburi segno evidente che il derby con l’Arzignano è una partita sempre molto sentita.
A tal proposito il Cornedo si presenta con ranghi completi con tutti i suoi dodici effettivi presentando anche per l’occasione due fuoriquota che stabilmente giocano nella locale prima squadra.
L’Arzignano invece conta solamente dieci giocatori causa infortuni e convocazioni di due ottimi elementi con la squadra maggiore in trasferta in terra di Sardegna.
Arzignano che inizia senza nessun timore reverenziale del più titolato avversario e solamente dopo tre minuti con Tumiatti si procura una doppia occasione da gol e solo la straordinaria bravura del portiere di casa , uno fra i migliori della partita, riesce a sventare il pericolo creato.
La formazione di Mr. Ranieri gioca sciolta e fa filare via le azioni di gioco fluide e con geometri che ormai i giocatori hanno imparato a meraviglia e porta i suoi effettivi nel giro di quattro minuti a costruire due palle gol con Boschetto e Gennarelli che, purtroppo, però devono fare i conti con l’uno di casa che non ne vuol sapere di capitolare.
La partita scivola via con ribaltamenti di gioco da parte di entrambi le formazioni e con quella ci casa decisa a far valere la propria forza ma si scontra sempre con quella ospite che quasi mai va in difficoltà.
All’11^ però c’è una prima svolta alla partita infatti il Cornedo su calcio di punizione dal limite si trova immeritatamente in vantaggio; il pallone, destinato a finire in alto sopra la traversa, colpisce il portiere biancorosso Stepic (nella foto) e capitan Bertinato posto a protezione della porta e dopo una doppia deviazione si insacca così in rete.
Doccia gelata per l’Arzignano ma circa tre minuti dopo con il quattro Bertinato ha l’occasione di pareggiare il conto dei gol ma il suo tiro a botta sicura con portiere battuto si stampa in maniera inesorabile sul palo negando così la rete del giustissimo pareggio.
Termina la prima frazione con il punteggio di uno a zero per la formazione di casa.
Ranieri che non porta la squadra in spogliatoio ma rimane all’interno del parquet e sprona i suoi ragazzi, complimentandosi con loro per l’ottima prima parte di gara effettuata e ripropone ad inizio ripresa il solito classico cambio del portiere Gonella per Stepic.
Pronti via e ancora clamorosamente l’Arzignano si procura due azioni che ancora solo l’estremo di casa riesce a neutralizzare negando il sacrosanto pareggio ai ragazzi biancorossi e come purtroppo succede nel calcio chi sbaglia troppo poi paga.
A conferma, al 4^ su una sbagliatissima rimessa laterale da parte arzignanese, il Cornedo centra il doppio vantaggio con un tiro secco e preciso che fa secco il portiere ospite. Due a zero che proprio non ha ragione e l’Arzignano non si da per vinto e ancora con Bertinato con un tiro da lontano dopo una deviazione (ancora lui!!) dell’estremo di casa la palla scheggia la traversa. È il preludio purtroppo del terzo gol della formazione in blu che all’8^ buca la rete dell’Arzignano per la terza volta dopo una indecisione della propria difesa.
Questa volta la rete del tre a zero taglia le gambe ai ragazzi di Mr. Ranieri e poco dopo al 9^ un tiro da fuori area del pivot cornedense incoccia sulle gambe di Boschetto che trovandosi in traiettoria spiazza l’incolpevole Gonella.
Si esalta il pubblico di casa e il catino diventa piuttosto caldo e ne fanno ancora le spese i ragazzi della juniores arzignanese che all’11^ capitolano per la quinta volta dopo un’azione di contropiede con la squadra dell’argentino protesa in avanti alla ricerca del gol della bandiera.
Gol che purtroppo non arriva anche dopo aver inserito il portiere di movimento causa l’estrema giornata di grazia del numero uno dei padroni di casa. Complimenti a questo giovane!!
Fischia puntuale il buon arbitro senza che nulla succeda più, il Cornedo esulta e l’Arzignano si rammarica ancora una volta l’ennesima per non bucare la rete quando si presentano le occasioni. Un limite sul quale per la prossima stagione si dovrà lavorare parecchio.
Domenica prossima ultimo atto del campionato 2017-2018 per la 19 che contro il fanalino di coda Fiemme al Palatezze deve assolutamente vincere per terminare un po’ più dolcemente quest’annata assai tribolata.

CORNEDO-ARZIGNANO 5-0
CORNEDO: Facchinetti, Petkovic, Cailotto, Checchetto, Zanotto, Ferrari, Boscaro G., Ceretta, Qafarena, Gonella, Savegnago, Boscaro S. All. Dal Cason
ARZIGNANO: Stepic, Fraccaroli, Singh, Bertinato, Tumiatti, Povoleri, Gennarelli, Boschetto, Lovato, Gonella. All. Ranieri

Leave a Reply