Ko con onore a Merano per la 19

Peccato!!

Con questo termine ripetuto più e più volte all’interno dello spogliatoio al termine della partita, ai suoi ragazzi e più stretti collaboratori, e con la faccia da bambino sconsolato Mr. Ranieri ha descritto in maniera limpida e chiara la partita della sua Under 19.

Si inizia puntuali alle 11 nella bella e ampia struttura del Village School di Merano davanti ad buon numero di spettatori.

L’Arzignano in tradizionale divisa bianca è chiamato a dar continuità alle ottime prestazioni di gioco viste durante le ultime tre/quattro domeniche per continuare a crescere per portare – secondo le intenzioni della società – a creare un gruppo che già a partire dalla prossima stagione possa essere protagonista. Testimonianza di questo è data dal fatto che per la prima volta durante la partita in corso per ben due volte entra e gioca l’allievo Lazri convocato per l’appunto per questa partita.

Il Merano in tradizionale divisa giallo rossa con calzoncini neri è chiamato invece a rispondere per continuare a rimanere in pianta stabile nelle primissime posizioni della classifica per centrare così i play-off; Merano che per l’occasione schiera tre giocatori della loro prima squadra che gioca in serie A2 nazionale.

Si parte e subito i biancorossi senza nessun timore reverenziale nei confronti del forte e fisico avversario, comincia a pressare in maniera asfissiante tutti i portatori di palla avversari i quali più volte in difficoltà non riescono ad organizzare nessuna occasione da rete pericolosa, anzi è l’Arzignano con Singh che ben imbeccato dal fondo, su azione di contropiede, da un compagno di squadra si divora un gol che sembrava fatto.

Il Merano tenta di macinare gioco ma i vicentini sono ben guardinghi e potenzialmente sulle ripartenze con i vari Pizarro, Boschetto, Tumiatti, Fraccaroli, Zarantonello mettono in seria difficoltà la difesa di casa. L’Arzignano è in palla e lotta con efficacia su tutti i palloni dimostrando che gli insegnamenti del tecnico sono ben assimilati e lo si nota che, se anche in difficoltà e pressati, i giocatori si cercano con delle trame e dei passaggi senza sparare il pallone in tribuna.

Al 14^ il Merano raccoglie una chiara e netta occasiona da gol ma il pallone per fortuna ospite esce di poco sul fondo. Risponde un minuto dopo l’Arzignano presentando il nove Pizarro solo davanti all’uno locale ma a sua volta calcia sul fondo. È solo comunque il preludio al gol vicentino che arriva al 17^ con Singh (nella foto) al primo centro stagionale abile a depositare in rete, con tunnel al portiere avversario, un altro pallone giunto dal fondo di un compagno di squadra. Uno a zero!!

Il Merano, spronato a più non posso dal proprio allenatore, si scuote e conscio di essere un’ottima squadra si scuote e nel giro di due minuti 18^ e 19^, complici due piccole disattenzioni, della difesa arzignanese prima pareggia e poi addirittura mette la freccia del sorpasso del due a uno….da non credere.

Si va al riposo senza comunque non annotare che proprio allo scadere della prima frazione, Tumiatti solo davanti al portiere calcia sul fondo il pallone di quello che potrebbe essere stato il pallone del giusto due a due. Peccato!!

Il tecnico argentino durante l’intervallo elogia i suoi per il comportamento tecnico-tattico tenuto durante la prima frazione e spiegando i piccoli errori commessi ripresenta i cinque che avevano chiuso il tempo.

Inizio della seconda parte e l’Arzignano per nulla depresso inizia ancora a giocare bene e far filare la palla con passaggi veloci e precisi costringendo spesso al fallo gli altoatesini e proprio su calcio di punizione tirato da Singh la palla si stampa sul palo, Boschetto in mischia calcia e un difensore si sostituisce al portiere parando il pallone con il braccio ma l’arbitro, probabilmente coperto, non fischia. Dopo le proteste si continua e l’Arzignano va sotto ancora all’8^ con una rete che ha del clamoroso in quanto su lungo lancio del portiere di casa, il centrale biancorosso buca completamente l’anticipo sull’avversario permettendo così un comodo appoggio in rete contro l’impotente Gonella. Gonella poi che sarà anche protagonista in corso della partita con alcuni ottimi interventi.

Una rete che taglia le gambe alla formazione vicentina ma che comunque ha l’occasione di riaprire la partita al 17^ con Pizarro il quale calcia un bel tiro libero con un tiro rasoterra forte portando il risultato sul tre a due e dando così fiato all’Arzignano. Subito portiere di movimento degli ospiti e dopo la clamorosa palla gol del pareggio fallita da Boschetto – anno da polveri bagnate quest’anno per il 10 biancorosso – riacciuffa la partita al19^ con Tumiatti dopo una splendida azione tutta a scalare. Esplode la gioia biancorossa gioia che però purtroppo dura poco in quanto l’incerto, diciamo solo questo, arbitro in tutta la partita assegna un dubbio fallo al Merano che col portiere di movimento centra la rete al 19^,20.

Contromossa di Ranieri col portiere di movimento ma il Merano su recupero palla al 19^45 porta a cinque il computo delle sue reti andando così a festeggiare sotto la propria tribuna.

Peccato, peccato esclama Ranieri alla fine facendo notare che durante il primo tempo non ha chiamato il time-out in quanto vedeva che la squadra non aveva bisogno ma quello visto ieri come confermato anche dal Mister di casa, sarà un quintetto che l’anno prossimo darà filo da torcere a tutti quanti.

La giornata ha proseguito poi con un momento conviviale in quanto tutta la squadra, accompagnata per l’occasione da alcuni genitori e qualche nonno, si è fermata in un locale della zona per pranzare a testimonianza dell’ottima armonia che regna all’interno di questa formazione.

Domenica prossima turno di riposo.

BUBI MERANO – REAL ARZIGNANO 5 – 3

Merano: Bortoloso, Atza, Mustafov, Rotondo, Pupuleku, Hasa, Schiona, Manarin, Annoli, Ninz, Carmeci. All. Reale

Arzignano: Sota, Fraccaroli, Singh, Bertinato, Tumiatti, Lazri, Cattani, Zarantonello, Pizarro, Boschetto, Lovato, Gonella. All. Ranieri

Leave a Reply