La 19 non va, arriva la terza sconfitta di fila

Terza sconfitta di fila per l’under 19 biancorossa che rimane così sola all’ultimo posto della classifica generale. In terra altoatesina il quintetto di mister Ranieri aveva la possibilità in caso di vittoria di mettere i primi tre punti in classifica e di lasciare lo zero delle prime due giornate.
L’Arzignano si presenta nel bell’impianto di Laives decimato da infortuni e squalifiche e questa può essere un’attenuante dell’andamento del match in quanto alla fine avere la panchina corta in uno sport come il calcio a 5 spesso risulta fatale.
Parte fortissimo la squadra di casa che attacca sistematicamente i portatori di palla vicentini e subito la squadra biancorossa entra in difficoltà concedendo una nitida palla gol ai padroni di casa con pallone che si stampa sul palo. Passano appena sei minuti di gioco e la Bassa Atesina va in vantaggio con un contropiede micidiale che trova completamente spiazzata la retroguardia arzignanese. Consci di aver stordito l’avversario ancora più di prima si getta a capofitto sui giocatori di mister Ranieri i quali all’ottavo capitolano concedendo il doppio vantaggio con il portiere arzignanese a terra dopo aver subito un duro colpo in mischia da un avversario. A quel punto il tecnico argentino chiama il time out e l’Arzignano finalmente si sveglia dal torpore cominciando a proporre delle buone trame di gioco che portano al gol dell’11’ quando dopo una bella triangolazione Singh mette in rete. Il team biancorosso fino alla fine del primo tempo diventa padrone assoluto del gioco mandando in grossa difficoltà la squadra fino al 17′ quando Bertinato (in foto) segna il gol del momentaneo 3 a 2 approfittando di una ribattuta corta del portiere atesino, gol che porta le squadre al riposo coi biancorossi sotto di uno.
Inizio della ripresa e dopo appena due minuti in contropiede la Bassa Atesina ritorna al doppio vantaggio sul 4 a 2. L’Arzignano però caricato dal tecnico argentino nel giro di due minuti, 4′ e 5′, trova le due reti del pareggio prima con Singh e poi con Zarantonello entrambi a coronamento di due belle azioni con scambi tutti di prima. La gioia e la fatica di aver finalmente pareggiato il match dura poco, infatti su punizione calciata con maestria sotto la traversa da un avversario dal limite dell’area gli altoatesini al 6′ tornano in vantaggio. A questo punto l’incontro diventa spigoloso e cattivo con il direttore di gara che fatica non poco a tenerla in pugno e in un accenno di rissa ammonisce entrambi i numeri nove. L’Arzignano un po’ tramortito e a corto di idee e di forze fisiche si lancia ancora in avanti con tanta volontà ma ancora in contropiede con i nostri difensori rimasti a guardare, la formazione di casa fra il 12′ e il 14′ si porta sul sette a quattro. Supporta anche l’azione della squadra biancorossa per quasi tutto il secondo tempo il portiere Stepic per cercare di raddrizzare la situazione il quale colpisce anche un palo, e al 19′ l’Arzignano con capitan Bertinato rende meno amara la sconfitta con la sua personale doppietta. Prova il tutto per tutto l’Arzignano a quel punto ma la Bassa Atesina ben arroccata nella propria area di rigore non concede né spazi né gol e l’arbitro puntuale fischia la fin dell’amara partita.

BASSA ATESINA-ARZIGNANO 7-5
BASSA ATESINA
: Pergher, Nussbaumer, Nardelli, Tributo, Gratteri, Veronese, Stellato, Mazzone, Guarda, Tezzele. All. Cecarelli
ARZIGNANO: Stepic, Singh, Bertinato, Marchesini, Cattani, Zarantonello, Gennarelli, Fraccaroli, Lovato, Sota. All. Ranieri

Leave a Reply