Inizio amaro per l’under 19 ko col Vicenza

Abbiamo fatto tutto noi. Commentava così in maniera sconsolata mister Ranieri all’uscita del campo dopo la sconfitta che ha inaugurato il nuovo corso della neo nata under 19 che da quest’anno in ambito nazionale ha preso posto e redini dell’under 21. Alla prima del nuovo campionato nazionale Under 19 con i venti minuti di tempo effettivo giocato l’Arzignano stecca in maniera inattesa e deve piangere solo se stesso se non porta a casa nulla in termini di punti.
Si inizia con la nostra formazione che va in pressing asfissiante su tutti i portatori di palla del Vicenza costringendo sulla difensiva la squadra di casa. Dopo due occasione nette fallite dai propri attaccanti, l’Arzignano passa meritatamente in vantaggio all’ottavo con un bel gol firmato da Zarantonello il quale è bravo a districarsi spalle alla porta e con un bel rasoterra batte il portiere vicentino. La formazione ospite è ancora pienamente in possesso della partita ma per troppa leggerezza fallisce ancora il colpo del doppio vantaggio e come spesso accade subisce la rete del pareggio arrivata su un malinteso tra il portiere e il centrale arzignanese. L’Arzignano perde la bussola e il filo del gioco che così bene aveva condotto nei primi quindici minuti di gioco su un passaggio di disimpegno laterale sbagliato davanti l’area il Vicenza approfitta e ringrazia firmando il 2 a 1. L’Arzignano però reagisce subito e nel giro di tre minuti con un doppio tiro libero, il primo fallito e il secondo gol su ribattuta di Zarantonello trovava il meritato pari.
Ranieri dopo aver catechizzato i suoi senza farli entrare in spogliatoio, inizia il secondo tempo credendo di vedere qualcosa di meglio di quello che ha assistito durante la seconda metà del primo ma rimarrà deluso ancora dalle amnesie dei giocatori biancorossi i quali si fanno infilare, sempre su azioni di rimessa, più volte e cedendo così sotto i colpi di una onesta e nulla più formazione vicentina. Si sveglia nel secondo tempo per l’Arzignano Tumiatti che mette a segno tre reti sfruttando anche l’inserimento del portiere di movimento forse una delle poche cose riuscite alla formazione arzignanese in questa partita d’esordio assai amara. Occasione ora per riscattarsi fissata per domenica prossima fra le mura amiche del Palatezze contro il Carrè Chiuppano, formazione sulla carta assai ostica che i biancorossi dovranno affrontare con la giusta reazione dopo il brutto ko iniziale.

Nella foto mister Ranieri in tenuta da player arzignanese!

Leave a Reply