Ottovolante biancorosso: Fratelli Bari al tappeto

Otto gol, festa da vittoria e altri tre punti per la conferma in seconda posizione a due lunghezze dalla solita capolista PesaroFano. Continua così il duello a distanza per l’Arzignano che sale a quota 23 punti in classifica e mantiene quattro punti di vantaggio sul quinto posto , il primo delle escluse per la final eight di Coppa Italia. Vittoria importante ma non scontata contro un Fratelli Bari reduce da un mese senza sconfitte, team granata che però è resistito soltanto una decina di minuti per poi soccombere alla maggior qualità dei ragazzi di mister Stefani che ieri doveva fare a meno di pedine importanti come Amoroso (bomber a quota 13 gol) e Canto. Giornata storica per l’ennesimo record di capitan Marcio che ha firmato una doppietta in serie A2, tutti in piedi sul suo secondo gol per un applauso infinito. Ora pensieri alle due trasferte con Capitolina Marconi e Castello, terzultima e ultime della classifica che cercheranno di fermare la corsa biancorossa.

La cronaca del match
Inizio di studio con Yabre che accende gli animi del tifo arzignanese dopo appena tre minuti, la conclusione però finisce fuori dallo specchio di porta nonostante la ghiotta occasione. Tra i pali granata il giovane Castellini para di tutto in avvio fermando più volte Javaloy e i compagni d’attacco. All’11’ la palla che sblocca la partita con Javaloy in mischia dentro l’area, palla toccata di fortuna che lentamente entra in rete. Un minuto più tardi il raddoppio firmato da Major che trasforma un punizione con un sinistro potente e preciso che nessuno può prendere. 2 a 0 e gara in discesa, riaperta pochi istanti dopo da Salerno che beffa la difesa di casa su schema di punizione battendo Urbani per la prima volta. Palla al centro e 3 a 1 firmato Manzalli che vola sulla corsia di destra e con un tiro ad incrociare spiazza Castellini sul palo lontano. Al 14′ vola alto Urbani per mettere in angolo, sulla ripartenza invece Manzalli confeziona la sua doppietta. Al 16′ gioia gol anche per il giovane Houenou al primo sigillo stagionale in serie A2, applausi anche per l’assist perfetto di Major che smarca il compagno di giustezza. Prima del riposo il secondo gol ospite con Rosa che devia accidentalmente nella propria porta per il 5 a 2 dell’intervallo.
Nella ripresa la musica non cambia perchè capitan Marcio al 3′ firma il 6 a 2 con una triangolazione perfetta con Yabre che serve l’assist d’oro al capitano. Poi mister Checa prova a scuotere il tabellino col portiere di movimento, mossa che gli ospiti non fanno nel migliore dei modi beccandosi qualche fischio per una gara che scema minuto dopo minuto. Al 12′ il pubblico si risveglia per un palo di Salerno ed esulta tutto in piedi al 16′ quando Marcio scappa solo verso Castellini che di precisione batte con un rasoterra, doppietta e festa in campo per il cinque biancorosso. Reggio Emilia ancora dentro con l’uomo in più e Santana chiude definitivamente i conti dalla sua metà campo con una palla rubata spedita nella porta vuota per l’8 a 2 finale.

ARZIGNANO-F.LLI BARI REGGIO EMILIA 8-2
ARZIGNANO
: Marzotto, Javaloy, Houenou, Negro, Marcio, Rosa, Manzalli, Santana, Lovato, Major, Yabre, Urbani. All. Stefani.
F.LLI BARI: Castellini, Ito, Senese, Amarante, Halitjaha, Nozzolino, Pittella, Costa, Vezzani, Salerno, Ferrari, Aieta. All. Checa.
ARBITRI: Pagano di Torre Annunziata e Galasso di Avellino.
RETI: pt 11’15” Javaloy (A), 12’14” Major (A), 14’03” Salerno (FB), 14’13” e 15’39” Manzalli (A), 16’49” Houenou (A), 19’13” autogol Rosa (FB). St 3’15” e 15’55” Marcio (A), 16’11” Santana (A).
NOTE: ammoniti Major (A) e Salerno (FB).

Leave a Reply